Flauto Azumi Z3

Ultimo aggiornamento il

Flauto Azumi Z3

6.6
Qualità/prezzo 7.0
Resistenza 7.0
Tecnologia 5.0
Materiali 8.0
Tamponatura 6.0

Vantaggi

  • Meccanica robusta
  • Suono ampio e potente

Difetti

  • Non è possibile scegliere tra più testate
  • Tamponatura perfettibile

Azumi è un marchio appartenente al gruppo cinese KHS, proprietaria anche dei marchi Jupiter e Altus. Infatti il modello Azumi Z3 monta una testata Altus taglio Z cut.

Testata, corpo e trombino in argento 925 mentre la meccanica è naturalmente in alpacca argentata.

La qualità complessiva è passabile, appena superiore ad uno Jupiter, ma naturalmente troviamo le solite imperfezioni di un prodotto che resta made in China. Il livellamento dei caminetti non è perfettamente piano, e questo provoca dei piccoli sfiati in quanto i tamponi non lavorano bene a lungo andare con consumo precoce.

La qualità della meccanica è buona e robusta. Resta abbastanza fluida nei vari passaggi.

Il taglio della testata è una “free blowing” quindi ampio e squadrato tale da garantire suono potente e che necessita una gran quantità d’aria. I tradizionalisti forse non apprezzeranno molto questo stile, preferendo magari un suono più caldo e timbrato. Forse sarebbe stato preferibile poter scegliere tra un diverso ventaglio di testate con tagli differenti.

Lo strumento adotta una scala Bennett, quindi nessun problema riguardo l’intonazione.

# NOME RATING PREZZO Statistiche
1

Flauto Briccialdi 7714

Descrizione completa

1700€ (a richiesta - solo Italia)

Qualità/prezzo
100
Resistenza
80
Tecnologia
60
Materiali
80
Tamponatura
90
2

Flauto Pearl 795 RB

Descrizione completa

2600€

Qualità/prezzo
70
Resistenza
70
Tecnologia
80
Materiali
80
Tamponatura
70
3

Flauto Azumi Z3

Descrizione completa

2000€

Qualità/prezzo
70
Resistenza
70
Tecnologia
50
Materiali
80
Tamponatura
60
4

Flauto Di Zhao DZ 801

Descrizione completa

2600€

Qualità/prezzo
50
Resistenza
70
Tecnologia
50
Materiali
80
Tamponatura
70
5

Flauto Pearl 765 RBE

Descrizione completa

2200€

Qualità/prezzo
50
Resistenza
60
Tecnologia
70
Materiali
80
Tamponatura
30
6

Flauto Yamaha serie 400

Descrizione completa

2500

Qualità/prezzo
40
Resistenza
70
Tecnologia
50
Materiali
80
Tamponatura
50
7

Flauto Miyazawa PB-202

Descrizione completa

3400€

Qualità/prezzo
30
Resistenza
70
Tecnologia
80
Materiali
20
Tamponatura
70
8

Flauto Sankyo CF 201

Descrizione completa

3000€

Qualità/prezzo
30
Resistenza
70
Tecnologia
40
Materiali
20
Tamponatura
80
9

Flauto Sonarè PS 75

Descrizione completa

2500€

Qualità/prezzo
30
Resistenza
50
Tecnologia
40
Materiali
80
Tamponatura
30
10

Flauto Muramatsu EX

Descrizione completa

3800€/4200€

Qualità/prezzo
10
Resistenza
40
Tecnologia
30
Materiali
20
Tamponatura
70
logo

Related posts

Flauto Pearl 765 RBE Quantz

Flauto Pearl 765 RBE Quantz

È il modello in argento entry level della Pearl. Ha testata , corpo e trombino in argento massiccio 925. Così come il più economico modello da studio 505, anche questo modello 765 della stessa serie Quantz ne eredita tutti i pregi e difetti. La meccanica è fluida e scorrevole, di tipo...

Flauto Muramatsu EX

Flauto Muramatsu EX

Fondata nel 1923 da Koichi Muramatsu, l'azienda Muramatsu Flute è probabilmente la più antica azienda giapponese che produce flauti. Sono numerosi i flautisti famosi che suonano Muramatsu tanto da aver permeato il marchio da un'aura quasi leggendaria. La testata handmade Muramatsu produce un...

Flauto Sankyo CF 201 (EX modello “Etude”)

Flauto Sankyo CF 201 (EX modello "Etude")

Il modello CF 201 è il flauto entry level della Sankyo. Un prestigioso marchio fondato a fine anni '60 con produzione in Giappone. Presenta una testata in argento, mentre il corpo è in alpacca argentata. Almeno "sulla carta" Sankyo consente di poter scegliere una tra 3 testate proposte...

  • Monica ha detto:

    Ho comprato questo flauto da un paio di anni e mi sto trovando molto bene. Consigliato!

  • Alessandra Campese ha detto:

    Mi trovo bene con questo flauto. L’ho acquistato inizialmente su consiglio del mio maestro proprio per la scala Bennet e l’intonazione impeccabile. Onestamente sento altri miei colleghi che suonano altre marche e sono cmq intonati. Alla fine credo sia tutto una questione di adattamento alla testata